Anfiteatro di Catania

Il progetto

Il lavoro di ricerca e studio del monumento è stato realizzato nell’ambito del progetto “Ricerca & Competitività” 2007/2013 per le Regioni della convergenza DICET – INMOTO – ORCHESTRA. La complessità articolazione della struttura, per la maggior parte districata al di sotto del piano stradale, e la non agibilità di alcuni ambienti sotterranei, non hanno comunque impedito la realizzazione di una campagna di rilievo tesa alla restituzione tridimensionale dello status quo, fondamentale nello studio e nella comprensione dello sviluppo plano-volumetrico del monumento, cui ha anche contribuito l’uso di tecnologie Image-Based basati su algoritmi di Structure from Motion. L’analisi dei dati metrici raccolti ha consentito di formulare un’ipotesi ricostruttiva incentrata nell’individuazione dell’esatta inclinazione della cavea e alla conformazione dei setti radiali che la sostenevano, oltre che allo studio di un sistema di copertura del velarium che fosse autoportante. L’elaborazione 3D finale ha ricontestualizzato l’anfiteatro all’interno  dell’antico tessuto cittadino, in un’area periferica dell’abitato caratterizzata dalla presenza di un elevato dislivello che, caso forse più unico che raro, consente al monumento un accesso in piano direttamente all’ambulacro superiore, sul versante rivolto alla città.


Galleria


Video


Riconoscimenti


Bibliografia

Daniele MALFITANA, Francesco GABELLONE, Giovanni LEUCCI, Giuseppe CACCIAGUERRA, Ivan FERRARI, Francesco GIURI, Lara DE GIORGI, Claudia PANTELLARO, Integrated methodologies for a new reconstructive proposal of the amphitheatre of Catania, in: Proceedings of the 8th International Congress on Archaeology, Computer Graphics, Cultural Heritage and Innovation ‘ARQUEOLÓGICA 2.0’ , Sept. 5 – 7, 2016 Valencia (Spain).


Attività e Tecnologie impiegate

Ricerca bibliografica e d’archivio, rilievo diretto e indiretto tramite laser scanner/Structure from Motion, riprese fotografiche e video, riprese aeree con drone, studio ed interpretazione dati archeologici, point cloud matching and meshing, hand-made 3D modeling, image-based modeling, procedural texturing, photo texturing, matte painting, rotoscoping, rigging, character animation, lighting scene setup, storytelling, animazioni, visual effects, regia, editing e compositing video.

Share on FacebookEmail this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn