Teatro di Taormina (2017)

Il progetto

Il progetto ha riguardato la realizzazione di quattro filmati commissionati dal parco archeologico di Naxos-Taormina in occasione del vertice del G7 tenutosi a Taormina il 26-27 maggio 2017.

  1.   The Theatre of Taormina. Il video, attualmente visibile su display all’interno di una delle due basiliche all’ingresso del teatro, propone l’antico monumento nel suo aspetto originale in due fasi distinte. La prima fase, risalente al primo quarto del II sec. d.C., interessa una imponente ristrutturazione, con l’ampliamento della capacità ricettiva e la costruzione di un ambulacro esterno, oltre alla ricostruzione di tutti i frons scaenae. La seconda fase ascrivibile al III sec. apporta modifiche all’edificio teatrale e all’orchestra, con la trasformazione dell’area dell’orchestra in arena. Testimonianza questa di una tendenza a sostituire le rappresentazioni teatrali con giochi gladiatori e venationes. La ricostruzione proposta utilizza metodologie speditive di rilievo 3D basate su fotogrammetria da drone e da terra, insieme alle potenzialità interpretative offerte dall’ambiente di modellazione 3D. Questo approccio ha portato ad alcune soluzioni inedite. L’obiettivo principale di questo lavoro è comunque legato alla comprensione delle caratteristiche architettoniche del monumento, in una visione d’insieme che lo inquadri nel contesto originario e che consenta ai visitatori di apprezzarne gli elementi di originalità.
  2. Memories from Taormina. Un viaggio virtuale tra le rappresentazioni artistiche che ritraggono il sito in ogni tempo permettendo di cogliere ed enfatizzare, nello spazio tridimensionale, determinati particolari poco notati nella vista tradizionale.
  3. The gaze of Icarus. Al visitatore viene offerto un punto di vista differente, vale a dire una contestualizzazione del teatro nel più ampio territorio naturalistico del parco. Il volo da drone inquadra dall’alto l’edificio e ne delinea i contorni e le relazioni con l’abitato, la collina ed il mare.
  4. Magna Grecia. Un viaggio virtuale tra i monumenti più importanti della presenza greca e romana in Sicilia.

Galleria


Video


Riconoscimenti


Bibliografia

F. GABELLONE, I. FERRARI, F. GIURI, M. CHIFFI, The contribution of 3D technologies for a critical reading and philological presentation of ancient contexts, in: Archeologia e Calcolatori 28.2Proceedings of KAINUA 2017. International Conference on Knowledge, Analysis and Innovative Methods for the study and the dissemination of ancient urban area, April 18-21, 2017, Bologna. ISBN 978-88-7814-682-2, e-ISBN 978-88-7814-683-9.


Attività e Tecnologie impiegate

Ricerca bibliografica e d’archivio, rilievo diretto e indiretto tramite laser scanner/Structure from Motion, riprese fotografiche e video, riprese aeree con drone, studio ed interpretazione dati archeologici, point cloud matching and meshing, hand-made 3D modeling, image-based modeling, procedural texturing, photo texturing, matte painting, rotoscoping, rigging, character animation, lighting scene setup, editing e compositing video.

Share on FacebookEmail this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn